Editoria Precaria (ma non solo)

Tra disoccupazione e precariato selvaggio

Vuoi davvero lavorare in editoria? Ma fallo, figlio mio!

Insomma, pare che lo stagno di disoccupazione e mala occupazione in cui mi ritrovo non cambierà per molto tempo e nella ricerca di qualche “valida” alternativa esploro e metto il naso … Continua a leggere

11 giugno 2014 · 16 commenti

Che tipo di giornalista sei o vuoi diventare?

È la domanda che, in effetti, tutti quelli che si avvicinano a questa professione dovrebbero porsi, prima di intraprendere questa lunga e faticosa strada. C’è giornalismo e giornalismo. Nella mia testolina, … Continua a leggere

7 maggio 2014 · 3 commenti

Mi pagano a 180 giorni. Forse.

Capita a volte che la precarietà faccia sentire tutto il peso della sua inutilità. Lavorare significa offrire la propria opera per un salario. È semplice come concetto. Non importa quale … Continua a leggere

6 maggio 2014 · 5 commenti

Redattori free lance? Una vita da “comparse”

Se vi capita di andare a Los Angeles, in visita turistica o altro, e di parlare con chi vive lì, ci metterete poco per capire che la gran parte delle persone … Continua a leggere

22 aprile 2014 · 5 commenti

Dialoghi tra un’americana e una disoccupata italiana

Americana: «Tu lavori? Be’, immagino di sì, per forza, di che cosa ti occupi?» Disoccupata: «In verità ho perso il lavoro l’anno scorso…» Americana: «Come? L’anno scorso? E ora che … Continua a leggere

31 marzo 2014 · 15 commenti

Perché vorrei andare (a vivere) in Canada

Il “sogno canadese” si è insinuato circa 10 anni fa, quando ero su un treno diretto a Genova. All’epoca sapevo solo che in Canada fa freddo e che nei film americani spesso … Continua a leggere

28 febbraio 2014 · 1 Commento

Vuoi lavorare in editoria? Alcuni consigli (ironici, ma non troppo)

1. Sposati un uomo (o una donna) benestante che potrà sostenerti economicamente grazie al suo lavoro mentre tu lavorerai gratis o quasi. Quando e se lavorerai. 2. Assicurati che il … Continua a leggere

14 febbraio 2014 · 9 commenti