Editoria Precaria (ma non solo)

Tra disoccupazione e precariato selvaggio

Come cercare lavoro in editoria (sul serio)

È stato il mio sogno per molto tempo ed è il sogno attuale di molti giovani. Col senno del “poi”, cercherei sicuramente un’altra strada (leggi qui), ma ero proprio convinta che questo mestiere mi avrebbe portato tante soddisfazioni.

SONY DSCSe proprio niente e nessuno riesce a scoraggiarvi in questa vostra avventura destinata alle bastonate, ecco alcuni consigli su dove cominciare, partendo dal presupposto che non avete conoscenze che possano raccomandarvi (sarebbe davvero la soluzione ideale, ma vabbè), come non le avevo io.

1. Createvi conoscenze, una rete di “amici di” che lavorano in editoria: non serve per le raccomandazioni vere e proprie, ma vi può essere utile per sapere almeno a chi e come mandare un curriculum. Parlate con chiunque di questo vostro desiderio, prima o poi salterà fuori qualcuno che ha una cugina, un parente lontano o un amico che non sente da anni che lavora in editoria e che, vedendovi disperate (perché lo sarete) si proporrà di aiutarvi. Accettate: potrebbe essere l’inizio della svolta.

2. Mandate curriculum, se volete, ma cercate di non farlo troppo “a caso”. Cercate su internet i nomi dei redattori (di riviste o libri) e mandate lettere di presentazione mirate.

?????????????????3. Se volete fare i giornalisti, avrete maggiori possibilità con le riviste specializzate e di nicchia, non necessariamente da edicola. Non conoscete il mondo degli orologi, della botanica, della metalmeccanica? Fregatevene. Il vostro sogno è entrare al Corriere della Sera? Va bene, ma dovete sempre mangiare prima di realizzare il vostro sogno. Fate palestra in questo modo.

4. Se volete fare i redattori editoriali, puntate sui piccoli/grandi studi editoriali. Proponetevi per qualsiasi cosa, dalla cucina redazionale alla ricerca iconografica, dai riscontri di bozze agli indici ecc.

5. Accettate, almeno all’inizio, qualsiasi cosa PURCHE’ PAGATA. E chiarite bene i termini. Se vi chiedono di lavorare gratis significa che  non cercano qualità, ma stupidità: cercate di non sbagliare strada.

editoria_scientifica6. È quasi inutile cercare annunci di lavoro: in 12 anni non ho mai visto un annuncio (serio, ossia per un lavoro pagato) di una casa editrice o di un service editoriale. Per i giornalisti qualche annuncio c’è, ma su 10 almeno 9 non sono affatto seri. I motori di ricerca lavoro, come Monster, considerano questi come annunci per “giornalisti e redattori”: impiegato commerciale, commerciale estero, back office, laureati in lingue, receptionist. Non chiedetemi il perché.
C’è invece un sito molto utile, non solo per gli annunci, ma anche per conoscere il mondo editoriale, le sue possibilità e i suoi limiti: Tropico del libro, divoratelo 🙂

Armatevi di pazienza, quindi, e iniziate a fare la “gavetta” dal basso, purché pagata. Oggi, rispetto a quando ho iniziato io, la situazione è ulteriormente peggiorata ed è difficile trovare spazio, ma il discriminante è sempre e solo quello: dovete essere pagati. Non dico tanto, ma il giusto.

Non parlo delle varie scuole di editoria, perché non le ho frequentate (per scelta) e non le conosco in prima persona. In ogni caso, dopo lo stage che vi verrà propinato, dovrete comunque muovervi con le vostre gambe.

 

Vi lascio poi con una chicca, sentita ieri a Ballarò, quanto mai vera e triste per questo settore:

«Dove c’è tanta concorrenza, ci si muove per amicizie»

 

Advertisements

2 commenti su “Come cercare lavoro in editoria (sul serio)

  1. Pingback: Come cercare lavoro in editoria (sul serio) Di Philosobia | Evaporata scrittrice

  2. Pingback: Vuoi lavorare in editoria? Alcuni consigli (ironici, ma non troppo) | Editoria Precaria (ma non solo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: