Editoria Precaria (ma non solo)

Tra disoccupazione e precariato selvaggio

Estero: indaghiamo oltre…?

Vedendo finora i risultati del mini sondaggio è emerso che l’82% circa di chi ha risposto vorrebbe espatriare, per un motivo o per un altro (per la cronaca, il 35% vorrebbe farlo perché non vede più alcun futuro in Italia, in generale).

Ora il mio stato da disoccupata (= tempo libero) e il criceto che non smette di girare a vuoto nella mia testa mi hanno portato a voler sapere di più, se avete voglia e tempo.

Quindi immaginiamo che sì, ce l’avete fatta, potete partire, non ci sono più vincoli economici che vi trattengono. Dovete solo prenotare il volo o il treno. In una ipotesi simile (un sogno, lo so), che cosa passa per la vostra testa?

(se cliccate il bottone rosa qui sotto si apre una finestra, che è l’indagine, con 5 domande semplicissime. Non vi rimando a nessun sito, è tutto qui in “casa nostra”)

espatrio

Annunci

21 commenti su “Estero: indaghiamo oltre…?

  1. NonnaSo
    23 ottobre 2013

    nonnaso presente al sondaggino 😉

    • bia
      23 ottobre 2013

      grazie! è un po’ fatto a caso… nel frattempo cerco di migliorare qualcosina…

      • NonnaSo
        23 ottobre 2013

        a me pareva buono molto mbuono 😀

      • bia
        23 ottobre 2013

        L’ultima domanda è un po’ ad cazzum, ma fa nulla 😀

      • NonnaSo
        23 ottobre 2013

        Ma va!

  2. NonnaSo
    23 ottobre 2013

    eccomi qua con una notizia fresca fresca: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/23/stai-rubando-lavoro-agli-inglesi-ragazzo-italiano-ucciso-in-kent/753629/
    Ancora tutti convinti dalla propaganda di non si sa bene chi su: i giovani dovrebbero andare all’estero che là la vita è bella e c’è lavoro per tutti ?
    😦

    • bia
      23 ottobre 2013

      Sì l’ho sentita stamattina… Povero ragazzo, mi dispiace proprio.
      L’estero non è la panacea ed è difficile, si diventa veri e proprio immigrati come quelli che qui in Italia snobbiamo (quando non facciamo di peggio).
      Ma l’estero è e rimane una possibilità di movimento rispetto a questo immobilismo.

      • NonnaSo
        23 ottobre 2013

        si lo so… è che quando sento e leggo queste cose mi viene rabbia… 😦

  3. Anonimo
    23 ottobre 2013

    La fuga dei cervelli… Ah, quanto se ne parla!
    Anche io vorrei espatriare…a parte la famiglia e gli amici non c’è nulla che mi lega a questa terra, nessuna prospettiva, nessun sogno. Eppure…è così semplice trovare il “sogno”, fuori?

    • bia
      23 ottobre 2013

      Eh ma infatti, è proprio quelo che mi chiedo anche io. Ma la risposta me la sono anche data: NO, non è semplice trovare il sogno fuori di qui, anzi, è molto difficile.
      Ma è la prospettiva del cambiamento e, come dico sempre, del movimento che secondo me fanno la differenza, l’enorme differenza!

  4. rckhsl
    23 ottobre 2013

    Risposto al sondaggio: grande idea! Ma nell’ultima domanda “Troppo difficile” e “Impossibile” secondo me non esistono (ma non era un’opzione contemplata).

    Ora mi accomodo un po’ io sul tuo divanetto 🙂

    Sull’onda dei tuoi post ho parlato con un’amica 39enne disperata, e abbiamo concluso ci piacerebbe scrivere una serie di storie di donne espulse in modo brutale dal mondo del lavoro. Ne conosciamo tantissime!

    In realtà è un progetto che ci frulla per la testa da un po’ di tempo. Lei fa(ceva) la giornalista, ora si arrabatta e cerca di sorridere a quel che viene. Io poi non faccio testo.

    Niente, era per dirtelo.

    • bia
      23 ottobre 2013

      Grandi! Approvo in pieno 🙂 e non vedo l’ora di leggere qualche cosa.
      (eh sì, hai ragione, impossibile non esiste, se non nelle nostre teste a volte)

  5. Kika
    23 ottobre 2013

    Bella l’iniziativa! Io non proseguo però, ero di quelli che avevano scritto che non se ne andrebbero. Mi piange troppo il cuore a lasciare la terra dei miei avi, sarà un limite ma sento questo legame molto forte… Non voglio neanche sapere se all’estero avrei la strada spianata nel lavoro dei miei sogni, se la vita sarebbe più sana (in molti posti sì, lo so già)… Mi accontento di stare qui, a mal partito mi metto a coltivare orto e frutteto insieme a mio marito (che ne ha le competenze) e pazienza. Certo che se non avessi vincoli familiari potrei anche pensare di fare un’esperienza all’estero, con l’idea comunque di tornare, prima o poi.

    • bia
      23 ottobre 2013

      Ma che limite, anzi! Ti ritengo fortunata perché almeno hai le idee chiare e non bazzichi nel vuoto cosmico come me… in bilico tra “non vado perché non posso” e “vado perché è l’unica cosa sensata da fare”, senza venirne a capo… Sono io la limitata! :/

      • Kika
        24 ottobre 2013

        Non è un limite nemmeno il tuo; quando qualcosa – un incontro, un evento – ti chiarirà le idee saprai cosa fare, e saprai che puoi farlo. In certi casi comunque è l’istinto quello che può guidarci meglio, secondo me!

      • bia
        24 ottobre 2013

        Sì è vero… bisogna solo saperlo ascoltare. Per ora io sono in vigile attesa, antenne ben dritte 🙂

  6. Hang Wire
    24 ottobre 2013

    ho dovuto per forza mettere un opzione su impossibile, ma per me in questo caso, Impossible is nothing. In Italia non si sogna più, non si sorride quasi più e non si vive più (bene). non voglio pagare il prezzo di tutto questo. Non è giusto per nessuno.

    • bia
      25 ottobre 2013

      Concordo in pieno… Stai pensando di andare via?

  7. lucascarano
    24 ottobre 2013

    A me è sembrato interessante proprio per l’ultima domanda.

    • bia
      25 ottobre 2013

      Sì però è come ho organizzato le risposte il casino mi sa… Bho, cmq grazie 🙂

  8. Pingback: Estero: indaghiamo oltre…? | PhilosoBia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 ottobre 2013 da in I sondaggi della Bia con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: